In questo numero:

 

 

 

In copertina

CONFESSO CHE HO VISSUTO

Gad Lerner, Laura Gnocchi

I due giornalisti ci parlano di un grande lavoro in corso: la costruzione dell’archivio multimediale delle testimonianze partigiane, con le parole dei combattenti per la libertà viventi. Un monumento virtuale, un memoriale della Resistenza italiana

L’editoriale

Per un governo democratico contro ogni deriva autoritaria

Carla Nespolo

Gli squallidi episodi di Pontida. I pericoli della situazione italiana. Luci ed ombre del programma del nuovo esecutivo. I compiti dell’Anpi. Il 19 e 20 ottobre due giornate straordinarie di tesseramento 2019

Servizi

Idee

La patria, l’8 settembre e l’oggi

Claudio Vercelli

Con l’entrata in guerra si avvia la crisi finale del fascismo. Nasce così il rifiuto progressivo della “patria fascista”. Il collasso dell’autunno ’43 e la nascita di una patria di libertà, giustizia e diritti. Illusioni e contraddittorietà di sovranismi ed identitarismi attuali

Formazione

PROMEMORIA 1. Forse non tutti sanno che…

Paolo Papotti

Una rubrica di formazione collegata all’indirizzo web https://promemoria.anpi.it/. Si tornerà sulle date che hanno contraddistinto il periodo che va dal 1918 al 1948. Ed ecco un’ampia introduzione

Servizi

Le Guide Invisibili di Roma

Mariangela Di Marco

La questione migranti può essere affrontata con irrazionalità, alimentando paura e odio, blindando i confini nazionali e rimandando l’integrazione ad un futuro imprecisato. O attraverso una progettualità indirizzata all’accoglienza e all’integrazione. La cultura va in questa direzione

Cittadinanza attiva

Una povera messa per un povero prete

Wladimiro Settimelli

L’anniversario dell’assassinio mafioso di Don Pino Puglisi, il sacerdote dei diseredati. Un funerale sconcertante: agenti con le mitragliette e dietro il feretro quattro gatti

Cittadinanza attiva

L’Anpi, la crisi, il nuovo governo

Redazione

Il documento del Comitato nazionale Anpi approvato nella seduta del 12 settembre

Costume

«Datemi una maschera e vi dirò la verità»

Letizia Annamaria Dabramo

Dal teatro dell’antica Grecia ai fotofiltri dello smartphone e ai social, passando per la letteratura, i fumetti, il cinema e la musica. Un salto temporale millenario per individuare un denominatore comune: la necessità di celarsi e riproporsi con una nuova identità

In primo piano

Librarsi

Genova amarcord, fra tragedia e Liberazione

Natalia Marino

Pierina Equilibrio, “La guerra di nonna Wilma: 1940-1945”, 2012, Roma, Esse Grafiche, pp

 

 

 

Pentagramma

Maria Monti, fuori dal coro

Chiara Ferrari

Vita, opere e amori della grande artista milanese. Con un’intervista: “Per fortuna alla televisione, in quelle trasmissioni del sabato sera, mi facevano cantare. Una canzone e basta, ma era comunque qualcosa. Per loro ero stramba”

 

Servizi

Approfondimenti

Quel maledetto settembre 1939

Fausto Vighi

Quasi giorno per giorno le tappe dell’avvio della più grande tragedia nella storia dell’umanità

Servizi

Vivere la Resistenza francese nel Museo di Parigi

Giovanni Baldini

Aperto al pubblico il Musée de la Libération de Paris, che incorpora i due Musée du Général Leclerc e Musée Jean Moulin. Le tre figure principali raccontate. Il sotterraneo dove risiedeva il Comando parigino

Servizi

Francia liberata: la lotta degli immigrati

Salvatore Palidda

Una pagina di storia ancora trascurata. Il “Gruppo Manouchian”. I Franchi Tiratori e le azioni di guerriglia urbana. Una poesia di Luis Aragon. La testimonianza di Martino Martini

 

 

 

 

Profili partigiani

I ragazzi del Churchill Club

Stefano Coletta

La lunga e avventurosa storia di alcuni adolescenti danesi che, davanti all’occupazione nazista del loro Paese, decidono di dar vita ad un nucleo di resistenza

 

Approfondimenti

La drammatica fine della corazzata «Roma»

Roberto Bonfiglioli

9 settembre 1943: colpita dai bombardieri tedeschi, la nave, che navigava verso l’Asinara, affondava portando con sé più di 1300 uomini di equipaggio. Fra le vittime, l’ammiraglio Bergamini che aveva affermato: “Ciò che conta nella storia dei popoli non sono i sogni e le speranze e le negazioni della realtà, ma la coscienza del dovere compiuto fino in fondo”

Approfondimenti

Un mese di fuoco

Patria indipendente

Giorno per giorno, le vicende di quel mese terribile e indimenticabile del 1943, che segnò l’occupazione tedesca del nostro Paese e l’avvio della Resistenza

Terza pagina

Librarsi

Nel millenovecentodiciannove…

Enzo Fimiani

Claudio Vercelli, “1919: l’anno fatale. Da piazza san Sepolcro a Fiume”, Torino, Edizioni del Capricorno, 2019, € 13,00

Librarsi

Partigiani di Sardegna

Valerio Strinati

“La Sardegna e la guerra di Liberazione: studi di storia militare”, a cura di Daniele Sanna, scritti di Francesco Ledda, Giuseppe Manias, Giuseppe Sassu, Walter Falgio, Franco Angeli editore, Milano 2018, pp. 160, € 20,00

Forme

Bauhaus, il design della democrazia

Francesca Gentili

I cento anni dell’innovativa scuola di artisti-artigiani fondata a Weimar nel primo dopoguerra e soppressa dal nazismo

 

Librarsi

La macchina totale e la fame

Sebastiano Leotta

Appunti leggendo e rileggendo “Se questo è un uomo” di Primo Levi

 

 

 

Red carpet

Il popolano e la cultura

Serena d’Arbela

“Martin Eden”, di Pietro Marcello. Con Luca Marinelli, Jessica Cressy, Vincenzo Nemolato, Marco Leonardi, Denise Sardisco. Italia, 2019

Librarsi – Bottoni

“Bottoni” n. 8

Irene Barichello

Leggere e rileggere

 

 

Ultime da Patria

Cronache antifasciste

Bella Ciao a Ferrara

Mariangela Di Marco

I bambini cantano e il vicesindaco Nicola Lodi (Lega) afferma: «Vergognosa iniziativa canora». La replica: «Solo i fascisti hanno paura di Bella ciao». Un corteo porta un fiore davanti alla targa che ricorda la fucilazione del 15 novembre 1943 di 11 antifascisti

Librarsi

L’ecosistema di CasaPound

Redazione

In un volumetto la ricerca pubblicata su “Patria indipendente” su associazioni e attività collaterali del gruppo neofascista

Profili partigiani – Cittadinanza attiva

Da Cisternino alla Val d’Aosta

Tea Sisto

Pietro Parisi, “Brindisi”, il partigiano maratoneta, oggi 95enne, combattente nella 176ª Brigata Garibaldi “Gramsci”. Ad agosto l’incontro nel suo paese con i dirigenti dell’Anpi della Valle

Librarsi

Il partigiano Nicola

Gioacchino Martino

Nicola Mattanò, “Un soldato italiano in Jugoslavia, 1942-1945”, Edizioni Araba Fenice, 2019, pp. 112, € 11,40

Interviste

Umanamente umani

Irene Barichello

Guido Turus ci parla di Solidaria, festival del Terzo settore a Padova. Cambiamenti climatici, sconfinamenti, identità, radici

Cittadinanza attiva

Scuole al centro della comunità

Fabio Rocco

Il progetto “La mia scuola è differente!” in tre città, Padova, Milano e Torino, in quartieri con presenza di sacche di disagio socioeconomico, importanti trasformazioni urbanistiche dovuta all’arrivo di nuove famiglie con la conseguente necessità di ricostruire relazioni sociali e riorganizzare il sistema dei servizi pubblici e privati

 

Patria, il quotidiano

Servizi

Il Comandante Max e l’8 settembre

Redazione

Nel ricordo di Massimo Rendina, giornalista e partigiano, in Campidoglio a Roma una grande iniziativa di memoria per quel giorno del 1943, quando il re fuggì e nacque la Resistenza. Gli interventi di Fabrizio De Sanctis, Davide Conti, Aldo Pavia, Iole Mancini, Massimo Pradella, Gianfranco Pagliarulo. Il concerto conclusivo

 

Interviste

Il monumento a La Maddalena

Natalia Marino

Nell’arcipelago un omaggio ai Caduti della Resistenza in Sardegna. La drammatica storia dei militari italiani nell’isola dopo l’8 settembre. Piero Cossu, vicepresidente nazionale Anpi: “Per ricordare la Liberazione della Corsica è stato eretto un monumento con una scritta in tre lingue, francese, corso e arabo. Nessuno ha ricordato il sacrificio italiano”

Anniversari

Il mio 8 settembre e la Resistenza armata

Nazzareno Ciofo

A Berane con la Divisione “Venezia”: la testimonianza di Nazzareno Ciofo, combattente in Montenegro

Anniversari

Il mio 8 settembre e la Resistenza armata

Alberto Cipellini

Oggi e domani due testimonianze da dove si sviluppò subito la lotta antifascista contro i tedeschi. Ecco in questo articolo le parole di Alberto Cipellini, partigiano a Cuneo

Cittadinanza attiva

Antonio e Donato: per ricordare due partigiani

Natalia Marino

A Ostuni, nel brindisino, una nuova sezione dell’Anpi intitolata al Maggiore del Genio del Regio esercito, Antonio Ayroldi, Caduto alle Fosse Ardeatine. A Francavilla Fontana un’altra sezione intitolata a Donato Della Porta, combattente della 54ª Brigata Garibaldi. Il presidente provinciale dell’Associazione, Donato Peccerillo: «Il buon risultato è frutto di un lavoro costante e paziente»

Anniversari

Danzica, 1° settembre 1939

Redazione

Con l’invasione della Polonia inizia la Seconda guerra mondiale

 

Profili partigiani

La tragedia dei quattro partigiani

Pierfranco Occelli

Racconigi (Cuneo), agosto 1944: Ernesto, Johnson, Kiri, Valanga scompaiono; Ernesto precipita in un dirupo, Kiri e Valanga sono fucilati, Johnson, prima orribilmente torturato, viene finito a colpi d’arma da fuoco

 

 

Servizi

Mattarella: “La storia si può ripetere”

 Redazione

Il Presidente della Repubblica a Fivizzano (Massa Carrara), dove tra il 24 e il 27 agosto 1944 furono trucidate 173 persone dai nazisti e dai fascisti della Brigata nera

Servizi

La montagna della vergogna

Redazione

Finanziata con soldi pubblici, riappare la scritta Dux sul monte Penna in Abruzzo, nel Chietino, luogo di Resistenza. Per il sindaco “solo” un’attrattiva turistica. Insorgono Anpi e cittadini. Presentata un’interrogazione parlamentare. E parte una raccolta firme per dire No a una Predappio in Abruzzo