La vignetta di Mauro Biani donata ai promotori